Cultura e Tradizioni

La Gallura è terra ricca di sagre e manifestazioni, religiose e non, che si svolgono per tutto l’anno. Di seguito ne riportiamo alcune tra le più conosciute.

Eventi religiosi
Gli eventi di carattere religioso sono diversi e presenti in diversi comuni Galluresi, tra i più suggestivi abbiamo i Riti della Settimana Santa. Da segnalare ad Aggius “Lu sgravamentu” e l’Intoppu (l’incontro di Gesù risorto con la Madonna): eventi vissuti dai fedeli con profondissima devozione. Importante è il ruolo esercitato negli anni dalle diverse associazioni culturali presenti in tutti i Comuni di riferimento, che rappresentano un importante mezzo per tramandare usi, tradizioni e costumi della realtà gallurese.

testo tratto da: www.galgallura.it

Settima Santa Castelsardo
La Settimana Santa di Castelsardo è una manifestazione unica nel suo genere, che si ripropone dal Medioevo fino ai nostri giorni.
Si tratta della processione che si svolge il lunedì dopo la domenica delle Palme, in cui vengono portati in procesione i Misteri, cioè gli strumenti della Passione di Gesù. A Castelsardo la Settima Santa rappresenta un momento di alta partecipazione e devozione popolare, dove la rievocazione della Passione si fonde con la festa profana. La cerimonia inizia all’alba nella cappella di Santa Maria con una Messa solenne. Figure essenziali della Processione sono gli apostuli assieme ai cantori, i quali indossando una tunica bianca con cappuccio, percorrono le vie del Paese in una lunga fiaccolata molto suggestiva.

Festa Manna Luogosanto
La Festa Manna di Luogosanto si svolge oramai da quasi 800 anni, viene chiamata anche la Festa Manna di Gaddhura. Il culmine della Festa è rappresentato dalla solenne processione in onore di N.S. Regina della Gallura alla presenza del vescovo di Tempio-Ampurias con il tributo degli archibugi, il corteo dei cavalieri di Luogosanto e della Gallura e dei tanti gruppi folk galluresi che partecipano. La Festa si svolge a tra la fine d’Agosto e i primi del mese di Settembre.

Tradizioni e cultura Festa di Sant'Isidoro

Sant’Isidoro

Processione di Sant’Isidoro
La Processione si svolge a Tempio Pausania ad inizio Settembre, è la festa dei contadini, quella che meglio definisce le caratteristiche dei Galluresi. Sant’Isidoro, patrono degli agricoltori, viene portato in processione con carri trainati da buoi e cavalli che accompagnano il corteo, il corteo vede la presenza di Gruppi Folk e bande musicali. La Festa di Sant’Isidoro rappresenta un momento unico per vivere ed assaporare le tradizioni culturali ed enogastronomiche degli antichi abitanti della Gallura.

San Simplicio
San Simplicio è il Santo Patrono della città di Olbia. La giornata del Santo è il 15 maggio, ma i festeggiamenti cominciano a partire dal 6 maggio con la Novena. Oltre le celebrazioni religiose sono tante le manifestazioni collaterali, tra le quali spiccano La Sagra della Cozza e Il Palio della Stella. L’appuntamento principale è comunque la processione religiosa del 15 maggio che si snoda tra le vie della città, accompagnata da numerosi gruppi folk, provenienti da tutta l’Isola.

Musica sulle Bocche
Enzo Favata, noto musicista di fama internazionale, nel 2001 organizza a Santa Teresa Gallura un festival di jazz portando in Sardegna il meglio della musica mondiale. La rassegna, in questi anni, ha portato nella cittadina gallurese artisti di fama internazionale in una rassegna che unisce la musica al paesaggio e alla cultura. Le manifestazioni si alternano ininterrottamente dall’alba fino al tramonto con concerti nelle spiagge, nelle piazze e nelle chiese e nella cornice del faro di Capo Testa.

Time in jazz
Il Festival nato nel lontano 1988, da un’idea di Paolo Fresu viene organizzato a Berchidda, paese natale dello stesso artista. Il Festival Time in Jazz è uno degli appuntamenti più noti e seguiti nel panorama della musica live, un Festival che richiama ogni anno spettatori da ogni parte del mondo. I concerti si svolgono in dieversi centri della Gallura e del Logudoro. Ogni anno le proposte musicali sono diverse e qualitativamente importanti.

Tradizioni e cultura. Carnevale

Tradizioni e cultura. Carnevale

Carnevale di Tempio Pausania
Il Carnevale di Tempio Pausania è una manifestazione popolare che si svolge 40 giorni prima della Pasqua. È il più importante Carnevale allegorico dell’isola membro della Federazione Italiana Carnevali. La manifestazione richiama ogni anno migliaia di visitatori che tra balli e musica si divertono fino all’alba. Durante i sei giorni del carnevale si svolgono quattro sfilate: il giovedì grasso, la domenica, il lunedì (sfilata dei bambini) e infine il martedì grasso che si conclude con il processo ed il rogo piazza di Sua Maestà Re Giorgio alle quali assistono, migliaia di persone in attesa dello spettacolo pirotecnico per la chiusura della manifestazione.

Sagre campestri

Le feste e sagre campestri rappresentano momenti di convivialità collettiva rese possibili per la partecipazione attiva dei contadini e dei pastori che vivono  in campagna, con l’ausilio e la collaborazione delle associazioni di promozione presenti a livello locale. Le feste e le sagre sono ancora molto vive e partecipate e rappresentano  per le popolazioni rurali un’ occasione d’ incontro, gioia e fede. Nel territorio le sagre sono concentrate da maggio a settembre, mesi di particolare importanza nel mondo
contadino. Soprattutto i parenti di coloro che avevano costruito le chiese e istituito le feste si sentono ancora legati da un vincolo sacro ai loro cari ed in loro onore continuano la tradizione, partecipando con devozione alla messa e contribuendo all’organizzazione del pranzo e dei divertimenti.

testo tratto da: www.galgallura.it

Cultura e Tradizioni ultima modifica: 2014-07-23T18:28:15+00:00 da Antonello