Enogastronomia

La cucina Gallurese, è variegata, caratterizzata dall’insularità e dalla cultura agropastorale, arricchita nella storia attraverso apporti e contaminazioni da contatti e scambi fra diverse culture mediterranee.

Cucina gallurese. Gnocchi Galluresi

Gnocchi Galluresi

Varia e diversificata, spazia dalle carni arrostite, al pane, i formaggi, i vini, a piatti di mare e di terra, sia di derivazione contadina che pastorale, di cacciagione, di pesca e di raccolta di erbe spontanee. Spostandosi dalla zona costiera, dove è facile assaporare piatti come le insalate di polpo o piatti a base di cozze, vongole veraci e arselle arriviamo all’interno dove la cultura agropastorale domina nelle ricette. Famosi sono i primi piatti come la Zuppa Gallurese i Ravioli e gli Gnocchi.

Un ruolo importante su tutto il territorio viene ricoperto dal vino. I vini e la viticoltura in Sardegna hanno origini antichissime. Recenti e importanti studi hanno portato alla luce il fatto che la vite, nell’isola, viene coltivata fin dall’epoca nuragica (1400-1200 a.c.). La Gallura non fa certo eccezione. Tra i vitigni principali ricordiamo il Vermentino, il Moscato e il Nebiolo. Sono presenti numerose Cantine produttrici di vini famosi e pluridecorati sia a livello Nazionale che Internazionale, come ad esempio il Vermentino ed il Moscato.

Enogastronomia ultima modifica: 2014-07-23T18:27:55+00:00 da Antonello